Insegnare Inglese
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

PRIVATE LESSON PLANNING

5 partecipanti

Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LetiziaLamperti Lun Dic 09, 2019 10:50 am

Buongiorno care colleghe!

Non so se tra voi ci siano insegnanti che, come me, si occupano anche di tenere lezioni private per la preparazione agli esami o anche per ragazzi più piccoli!
Spesso mi capita — quando devo pianificare la lezione — di trovarmi in difficoltà: è effettivamente un approccio completamente diverso rispetto a quello adottato in classi scolastiche composte da almeno 15 alunni.

Mantenere vivo il loro interesse e la loro attenzione per 1 ora e mezza (minimo) di lezione non è sempre facile; l’alunno non può distrarsi, da un lato, ma si stanca prima perché sottoposto ad un insegnamento più intenso e più mirato.

Il lato positivo, però, è che abbiamo la possibilità di concentrarci su un singolo — sui suoi personali interessi e bisogni.

Come fare, però, a sfruttare questo vantaggio per rendere la lezione efficace ma al contempo piacevole?
Non so se sono l’unica a pensarlo, ma spesso mi impongo di pensare “non siamo a scuola” e di lasciare fuori dallo studio in cui li accolgo tutte quelle dinamiche che potrebbero demotivarli o farli pensare “ancora? Sono appena tornato da 6 ore di lezioni”: voglio che sia piacevole, proprio come quando ci si mette al PC per leggere i testi di canzoni che ci piacciono o per guardare un film con i sottotitoli e migliorare l’inglese!

Ancora una volta, chiedo l’aiuto dal pubblico Razz avete consigli?
LetiziaLamperti
LetiziaLamperti

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LauraMusazzi Lun Dic 09, 2019 10:53 am

Buongiorno Letizia!
Anche io faccio queste lezioni, e mi ritrovo completamente d’accordo con te: non deve passare come una lezione pedante perché l’unico risultato che otterremmo sarebbe quello di far perdere loro la voglia di incontrarci! Deve assolutamente essere un appuntamento settimanale piacevole, qualcosa che “valga la pena” o meglio “valga” il loro tempo!

Partirei da questo concetto perché è proprio una fondamentale per gli insegnanti — quando si lavora sul migliorare il proprio ruolo in questa figura che imprime segni nella mente.
Dobbiamo presentare loro gli obiettivi, lo scopo per cui si studia, far capire loro quanto sia valoroso il loro tempo e che spendere quell’ora con noi ne aggiunge valore — la prima domanda dovrebbe essere proprio quella “a cosa aspiri?”
LauraMusazzi
LauraMusazzi

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LetiziaLamperti Lun Dic 09, 2019 10:57 am

Beh Laura, come darti torto: l’ho sempre tenuto come centro dei miei lesson plans — il loro obiettivo, ma forse chiederlo ad alta voce aiuterebbe l’alunno a realizzarlo e ad aumentare la motivazione nell’apprendimento.

Tu che tipo di lezioni svolgi?
LetiziaLamperti
LetiziaLamperti

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LauraMusazzi Lun Dic 09, 2019 11:01 am

Io seguo due bambini molto piccoli, fratello e sorella, 10 e 7 anni. La mamma ha chiesto di insegnare loro l’inglese e l’orario di lezione non è dei migliori: ci incontriamo alle 17:30 e la lezione dura un’ora, ma non posso non tenere conto di quanto siano stanchi dopo essersi alzati alle 7 e aver trascorso un’intera giornata a scuola.
Così, dal primissimo giorno, ho capito che dovevano vedermi con occhi diversi, non come la maestra ma come una persona che ha voglia di farvi conoscere qualcosa di nuovo, qualcosa di bello e — come spesso leggevo anche nel forum — ho optato per una lezione mista.
Il gioco e la spiegazione in un intreccio continuo: non volevo dividere nettamente il programma della lezione tra gioco e spiegazione ma usare il gioco come filo conduttore.
Li preparo personalmente: giochi dell’oca, mimo, attività con i colori e quando li preparo tengo conto dell’argomento che voglio spiegare.

La primissima lezione mi è servita per capire la differenza di livello — molto ampia, il che rende la lezione difficoltosa ma queste sono le condizioni quindi bisogna adattarsi.
Pertanto, il gioco dell’oca che avevo preparato riportava due piste separate — l’esterna, ricca di strutture grammaticali adatte al bambino di 10 anni e l’interna, focalizzata sul vocabolario, gli aggettivi e il presente dei verbi.
Questo per dar loro l’impressione di giocare insieme e per dare a me la possibilità di concentrarmi sul singolo.
Ad ogni casella emergeva una regola grammaticale o un vocabolo nuovo che dovevano appuntare sul loro quadernino. La lezione è così divertente per loro che ogni volta, prima di andare via, la dolce bimba di 7 anni scrive un enorme grazie alla lavagna.
Credo che per noi insegnanti non ci sia nulla di più bello!

E tu Letizia? Che lezioni svolgi?
LauraMusazzi
LauraMusazzi

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LetiziaLamperti Lun Dic 09, 2019 11:09 am

Wow, che bella idea che hai avuto! Non deve essere facile ma è una sfida per noi — adattarci alle condizioni e trovare una soluzione adeguata!
Infatti, anche nel mio caso le condizioni, purtroppo, non sono delle migliori.

La signora che seguo io ha ca. 60 anni e — senza alcuna base — vuole imparare l’inglese per poter fare un viaggio negli USA tra pochi anni, dopo la pensione.

Credo che si incrocino due dinamiche fondamentali ma opposte: da un lato, la signora è in un’età della sua vita nella quale il cervello umano non ha più la predisposizione adatta per apprendere una lingua — metaforicamente parlando, è come un spugna che però fatica a trattenere gli input.
Dall’altro, però, la motivazione è alta e l’obiettivo concreto e motivo di gioia.

Non è mai mancato l’impegno, sin dalla prima lezione, ma le difficoltà sono enormi e spesso mi ritrovo a consolarla perché il rischio di give up, rinunciarci e pensare di non farcela è molto alto — soprattutto se fatica ancora ad automatizzare forme verbali semplicissime.

La differenza con i bambini che seguo a scuola è palese, loro ricordano tutto e subito — e tante volte è bene stare attenti agli errori perché potrebbero non scordarseli Very Happy
Lei, invece, ancora dopo ca. 20h di lezione necessita che le venga ripetuto all’infinito che in 3 persona singolare si usa does e non do.

Cosa faccio?
Preparo dei file adatti a lei — la grammatica la spiego in un contesto utile: frasi in traduzione il quale contenuto si focalizza sul suo obiettivo.
Per insegnarle i verbi modali may e might, ad esempio, le frasi erano sulla linea di may I have a glass of water? Per poter fornire lei, alla fine di questo corso, un quaderno personalizzato, elaborato a pc, con esercizi e schemi grammaticali “su misura” — una sorta di guida che si porterà con se, alla fine di tutto questo percorso lungo che però, già dopo poche ore, a qualche buon risultato ha portato o per lo meno, continua a farle venire voglia di incontrarmi con un sorriso Very Happy
LetiziaLamperti
LetiziaLamperti

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LauraMusazzi Lun Dic 09, 2019 11:17 am

Caspita Letizia, sei in una situazione opposta alla mia Very Happy

In realtà anche io svolgo lezioni con una donna adulta — ha ca. 40 anni e anche lei è un’insegnante.
Il suo livello di inglese è molto alto ma vuole migliorarsi: ancora devo incontrarla, qualcuno ha consigli?
LauraMusazzi
LauraMusazzi

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da AlessandraV. Lun Dic 09, 2019 11:21 am

Buongiorno colleghe!
Sono felice che oggi si parli di questa tematica delle lezioni private, in effetti anche io ho diversi alunni e spesso mi ritrovo in difficoltà, quindi scambiarsi opinioni può solo che farci bene!

Laura, posso consigliarti come svolgo io le lezioni per la mia alunna, che ha più o meno le stesse necessità e la stessa età della tua.
La mia insegna scienze in una secondaria e per via di progetti come il CLIL, sapere l’inglese è sempre più necessario.
Lei è brava, B1+ direi, e ha passato diverso tempo in Africa come volontaria quindi è abituata a comunicare usando un inglese che però, è un po’ povero a livello grammaticale.

Le nostre lezioni si concentrano su un tema — a scelta dell’allieva — a proposito del quale io propongo un articolo (di solito dal NY Times) che abbia un linguaggio molto formale e specifico e mi permetta di selezionare strutture sintattiche tipiche e particolari sulle quali poi soffermarmi durante la lezione e spiegarle — in inglese.

La lezione comincia con un’esposizione orale dell’allieva a proposito di quanto letto — durante l’esposizione orale mi appunto gli errori più frequenti e successivamente ci soffermiamo su questi.

Una volta superato lo step 2, meramente grammaticale e linguistico, le chiedo di rispondere a delle domande sempre riguardanti l’articolo usando le strutture appena spiegate.

Il lavoro di studio viene svolto a casa, ma trattandosi di tematiche che lei in prima persona richiede, sono sicura che siano apprezzati questi articoli per i quali continua a ringraziare Very Happy
AlessandraV.
AlessandraV.

Messaggi : 75
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da LauraMusazzi Lun Dic 09, 2019 11:24 am

Grazie Alessandra, bella idea! Prenderò spunto!

Potresti chiederle, una volta finita l’analisi di un’articolo, di svolgere una produzione scritta così da lavorare su tutte le skill linguistiche a 360 gradi, che dici? Lo fai già?
LauraMusazzi
LauraMusazzi

Messaggi : 51
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da AlessandraV. Lun Dic 09, 2019 11:28 am

Non ci avevo pensato, perché la signora voleva lezioni più che altro orali, ma effettivamente vale la pena proporle un lavoro, come dici tu, a 360 gradi! Soprattutto perché elaborare degli essay su argomenti così interessanti è una buona capacità per allenare i processi di pensiero, la capacità di fare collegamenti e di ragionare — cosa che nel lavoro di un’insegnante deve mantenersi SEMPRE attiva.
AlessandraV.
AlessandraV.

Messaggi : 75
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da Silvana.L. Lun Dic 09, 2019 11:30 am

Buongiorno a tutte!
Grazie per questo nuovo thread! L’argomento proposto penso sia utilissimo a moltissime tra noi — credo che ad oggi ogni insegnante fuori dalla classe svolga anche lezioni private!

Volevo parlarvi dei ragazzi che seguo io, entrambi per un supporto al percorso scolastico.

Sono teenagers — ho già reso l’idea?
Interessarli è davvero difficile però, ad oggi, penso che ancora siano abbastanza felici di incontrarmi Very Happy

Infatti ho iniziato a pensare a delle lezioni — di due ore ciascuna — programmate in modo da unire il programma scolastico a spiegazioni “fuori dalle righe”.

Banalmente parlando, quando dobbiamo svolgere compiti assegnati dall’insegnante, tendo ad appuntare quanto emerge in quegli esercizi e prima di svolgerli provvedo ad una spiegazione di ogni concetto chiave— la sfida è quella di fare i compiti da soli, poi!
Dopo il dovere, si passa al piacere.
Ho letto sul blog openminds l’articolo sulla musica per l’insegnamento e ho deciso di prendere spunto — vi giuro, il risultato è stato super soddisfacente per me: nell’esercizio proposto dopo avergli spiegato la differenza tra i due passati tramite il testo della canzone era corretto al 99%!

inoltre, si diverte — propongo anche video comici o di suo interesse per la listening e dialoghiamo in inglese del più e del meno per parlare un po’!

L’altro alunno, invece, è un po’ chiuso e timido, catturarne l’interesse e l’attenzione sembra essere impossibile perché non è molto bravo ad esprimere le proprie emozioni quindi mi chiedo sempre se sono sulla strada giusta.
Sempre prendendo spunto dal blog OpenMinds, dunque, ho deciso di usare sempre la musica ma non per la grammatica — per qualcosa di più ampio e complesso: il figurative speech, l’analisi del testo poetico e il commento ed elaborazione del significato!
Silvana.L.
Silvana.L.

Messaggi : 46
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da AlessandraV. Lun Dic 09, 2019 11:37 am

Silvana, non vedo l’ora di leggere la tua proposta — questo è davvero utile per noi insegnanti di lingua soprattutto quando da insegnanti di lingua passiamo ad essere quelli di lingua e letteratura: una materia che coinvolge — più tra tutte — l’abilità di ragionare, pensare ed cogliere, in pochi versi, la potenza del linguaggio.

Spiegaci Very Happy
AlessandraV.
AlessandraV.

Messaggi : 75
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da Silvana.L. Lun Dic 09, 2019 11:42 am

"Volentieri!
Ho trovato in internet un sito che proponeva la spiegazione di rime e figure retoriche attraverso i versi o brevissime strofe del GodRap Eminem — il cantante preferito del mio studente.

Come sto procedendo?

Seguendo di pari passo l’articolo trovato, leggiamo la spiegazione e la riassumiamo insieme — così pratica anche questa skill che spesso viene richiesta soprattutto in vista della maturità e della 3 prova.
Di fronte al testo, osserviamo insieme le figure retoriche presenti e dopo averlo spiegato, dopo aver chiesto lui di spiegarmi il contesto nel quale è stata prodotta quella canzone (sia per dare lui modo di fare delle brevi pause durante la lezione sia per potergli dare lo spunto per un commento) gli chiedo di scrivere 4 o 5 righe per commentare i versi analizzati:
Cosa voleva comunicare con questi versi, perché usa quella figura retorica ecc?

Nel frattempo, anche io preparo un commento sul testo e dopodiché il lavoro si conclude con:
correzione grammaticale del suo elaborato (è sempre utile perché solo così ci accorgiamo davvero di quanto non hanno capito)
Correzione del contenuto — gli leggo sempre il mio commento per fargli capire come ragionare e come interpretare le parole, così uniche, potenti e suggestive. Una rima non è mai “a caso”, un’allitterazione vuole trasmettere qualcosa — tutto questo lavoro fatto sui testi di canzoni rap che lui adora sarà poi messo alla prova con i sonetti di Shakespeare!
Il file che stiamo preparando potrei caricarlo come PDF se gli operatori OpenMinds sono d’accordo — così che rimanga un esempio concreto di una lezione molto particolare ed elaborata Very Happy
Intanto, il link del sito dal quale tutto è partito:
https://www.popartmachine.com/rapoetics-elements-of-poetry-in-eminems-lyrics/"
Silvana.L.
Silvana.L.

Messaggi : 46
Data di iscrizione : 06.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da Ilaria Open Minds Lun Dic 09, 2019 11:44 am

Silvana, ti ringrazio di cuore per la disponibilità — saremmo felici di pubblicare il file, una volta terminato questo percorso e magari, se ti va, potresti scriverci un breve resoconto per raccontare quello che hai notato nel processo di apprendimento?

Vi ringraziamo, come sempre, per essere così attive e ricche di idee nuove ogni giorno Very Happy
Ilaria Open Minds
Ilaria Open Minds

Messaggi : 24
Data di iscrizione : 07.08.19

Torna in alto Andare in basso

PRIVATE LESSON PLANNING  Empty Re: PRIVATE LESSON PLANNING

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.